Bi-Sogni di Casa: un anno insieme!

Bi-Sogni di Casa: un anno insieme!

Dopo un anno dall’accoglienza del primo ospite nella nuova struttura sita negli ex uffici della Agenzia delle Entrate, eccoci a condividere qualche ricordo!

Purtroppo la situazione sanitaria globale ha portato alcuni stravolgimenti alle idee iniziali, abbiamo dovuto fronteggiare ritardi e rinvii dovuti alla pandemia. Anche le possibilità di incontro, di accoglienza e di utilizzo della sala polifunzionale sita la piano terra dell’edificio sono state un pò penalizzate ma siamo molti lieti di essere riusciti ad avviare delle collaborazioni proficue con la Caritas Parrocchia San Domenico che ospitiamo per il centro d’ascolto e con alcuni enti del terzo settore con i quali abbiamo svolto nella nostra sede corsi di formazione e di approfondimento,

Sempre con le dovute attenzioni siamo riusciti ad accogliere i primi ospiti e insieme abbiamo costruito con loro dei percorsi specifici. Inizialmente abbiamo preferito mantenere un approccio di occupazione “leggero”, ovvero accogliere meno ospiti del previsto per riuscire a garantire adeguati spazi e ridurre le occasioni di contagio.

Ma ci siamo, e lavoriamo insieme per un accoglienza sempre migliore!

 

Una nuova casa San Giuseppe

Dal 15 novembre 2015, la Casa San Giuseppe rinnova la propria accoglienza con alcune bellissime novità!

Si è voluto dare un nuovo stile alla Casa, incentrato ancora di più sulla condivisione e sui momenti insieme.

La cena è preparata da una famiglia, per riscoprire il senso della tavola come cuore della Casa e come luogo di condivisione della propria giornata e della propria vita.

Il volontario diventa un amico con cui dividere la cena, le pulizie e la serata insieme.

Per questo un grande ringraziamento va alla disponibilità dei nuovi volontari, quasi tutti della Parrocchia di San Domenico, guidati da Don Marco Lodovici, perché il progetto di accoglienza del dormitorio, che ha sede proprio nella Parrocchia, diventi occasione di compiere un gesto concreto di carità e accoglienza soprattutto in questi tempi difficili.

L’apertura è garantita tutti i giorni dell’anno,  dalle 20 alle 8 del mattino seguente: la serata sarà curata da un volontario mentre la notte dalle 23 sarà affidata ad un custode o ad un volontario (in alternativa e in base alle disponibilità, tra cui alcuni dei “vecchi” volontari, nostalgici del turno non stop 20-8).

La Casa San Giuseppe accoglie fino ad un massimo di 6 uomini in situazione di disagio abitativo temporaneo, italiani o stranieri con regolare permesso di soggiorno. Le persone che hanno bisogno di accoglienza possono rivolgersi alla Parrocchia e alla Caritas, che operano col supporto degli operatori dell’Associazione Cielo e Terra.

Il periodo di accoglienza é di 3 mesi, durante il quale si proverà insieme ad intraprendere un percorso di supporto per uscire dalla situazione temporanea del dormitorio e passare in seconda accoglienza o ad una nuova soluzione abitativa trovata in autonomia.

Per chi fosse interessato a questa esperienza di volontariato per la Casa San Giuseppe,  QUI i contatti.

Novità! …ex Accorsi…

Novità! …ex Accorsi…

Da oggi due dei nostri ospiti si sono ufficialmente trasferiti presso la Ex Casa Accorsi!

A seguito della Determinazione del Dirigente N. 24 del 13.02.2015 CONCESSIONE IN COMODATO DI PORZIONE DI FABBRICATO DELL’ EX R.S.A. ACCORSI ALL’ASSOCIAZIONE “CIELO E TERRA” ONLUS PER FINALITA’ DI HOUSING ABITATIVO infatti, ed a seguito dei numerosissimi atti vandalici di cui la struttura è stata oggetto, il Comune di Legnano ha valutato l’opportunità di attivare un presidio all’interno dell’immobile.

L’idea di fondo è che un bene della nostra città non venga lasciato in stato d’abbandono se non addirittura di degrado, limitando le spese che l’Amministrazione si vede costretta a sostenere in seguito alle incursioni vandaliche che ciclicamente avvengono.

È così che qualcuno comincerà a vivere nella struttura, garantendo un presidio notturno, e dando nuova vita (sia attraverso l’uso che attraverso piccole manutenzioni).

La vecchia Casa Accorsi è stata in passato casa per i nostri nonni e i nostri anziani, quale migliore presente che essere casa per chi sta vivendo un momento di difficoltà in cui è proprio la casa ciò che manca?

Il Comune si farà carico delle utenze delle struttura, mentre l’Associazione Cielo e Terra avrà a disposizione due localini con bagno in comune per collocare alcuni ospiti che hanno già condiviso un percorso di accoglienza con noi e nel corso del quale hanno costruito un rapporto di fiducia. L’inserimento e l’accompagnamento all’autonomia di queste persone non comporterà nessun costo per il Comune di Legnano.

Una nuova avventura sta dunque per partire!